Archivio mensile:giugno 2012

Come scoprire se un’immagine è stata presa da Internet

Come scoprire se un’immagine è stata presa da Internet

Già a suo tempo in una mia vecchia guida mi occupai di spiegare come riuscire a scoprire se una foto è presa da Internet, tuttavia quel metodo è diverso da quello che tu leggerai oggi. In quello ti dicevo di utilizzare il sito “TinEye“, di caricare la foto di cui volevi sapere se fosse stata presa dal Web all’interno del sito e in un battibaleno ti veniva rivelato subito se la foto in questione era presente nel Web e se sì in quali siti. Oggi invece ti spiegherò sempre come scoprire se una foto è presa dalla Rete ma usando un metodo totalmente in italiano infatti userai il famosissimo motore di ricerca denominato “Google“! Hai letto bene! Ti starai chiedendo: “Ma cosa centra Google che è un motore di ricerca preposto solo a ricercare pagine HTML e immagini?” Credimi che esiste una funziona avanzata in grado di rivelarti in pochissimo tempo (a seconda della velocità che possiedi) se una foto è stata per l’appunto presa da Internet, in tal caso te la visualizza e ti scopre anche quelle simili ad essa. Ma prima di iniziare a spiegare, per dovere informatico ti dico che le persone che si spacciano per delle altre usando foto non proprie vengono chiamati “Fake“, non sono altro che dei personaggi che si divertono a spacciarsi per la persona che dicono di essere in foto quando in realtà in alcuni casi sono addirittura del genere umano opposto! Nella maggioranza dei casi sono uomini etero che si spacciano per donne ma ci sono anche molti uomini non etero che si spacciano per ragazze. Alle volte riuscire a scovare i Fake risulta essere un’impresa proprio perchè in Chat si riesce a fingere benissimo specie per chi lo fa da tempo, infatti molti riescono a scrivere come fanno le ragazze assumendone anche gli aspetti scritti di tipo colorito che molte di loro usano. Ma veniamo al dunque, come scoprire se una o più foto sono prese da Internet? Il primo passo che dovrai compiere sarà di recarti in “Google Immagini” per farlo clicca sul seguente link http://www.google.it/imghp?hl=it&tab=wi, adesso troverai davanti a te la classica finestra di Google con in basso il famosissimo rettangolo vuoto per effettuare le ricerche, individuato? Bene! All’interno di quel riquadro nell’estrema destra troverai l’icona di una piccola macchina fotografica di colore blu, tu cliccaci sopra con il tuo mouse, adesso ti apparirà immediatamente un riquadro di tipo rettangolare al cui interno è scritto quanto segue: “Ricerca tramite immagine Cerca su Google con un’immagine anziché con testo.” successivamente troverai due diciture una a sinistra in grassetto titolata “Incolla URL immagine” e l’altra a destra titolata “Carica un’immagine” tu clicca sopra quest’ultima dicitura, adesso clicca sul rettangolo “Sfoglia…” ti si aprirà immediatamente una finestra per ricercare all’interno del tuo pc la foto da controllare per verificare che non appartenga a nessuno, dopo averla individuata facci un doppio click sopra, adesso attendi il caricamento e in ti verranno elencati i risultati. Nella parte iniziale sarà riportato il risultato ottenuto che corrisponde esattamente a quella foto da te caricata, più in basso invece saranno elencate le cosiddette “Immagini visivamente simili” ossia quelle foto che dal punto di vista delle dimensioni e dei colori sono uguali!

Scoprire se un tuo amico di Facebook ha letto il messaggio da te inviato

Quante volte ti sei posto il seguente quesito su Facebook dopo aver inviato un messaggio ad un tuo amico: “Avrà letto il mio scritto…?” Scommetto tante e lasciami dire che non sei l’unico, si stima infatti che l’80% circa degli utilizzatori di questo famosissimo Social Network si è posto tale quesito in quanto desiderosi di sapere se l’utente avesse letto realmente il messaggio oppure no. Da ormai un po’ di tempo molte funzionalità di Fb sono state rinnovate ed alcune anche aggiunte, una di queste riguarda proprio la possibilità di controllare quindi rendersi conto se un tuo amico ha letto oppure no il tuo messaggio! Secondo il mio parere saperlo è fondamentale in quanto ti fa capire anche se la persona dall’altra parte dello schermo ha voglia di interloquire con te oppure no, se ha molti messaggi a cui rispondere e soprattutto se gli stai simpatico oppure antipatico.
Insomma tutto questo per dire che tale opzione si rivela estremamente utile. Detto questo come si fa quindi a scoprire se un amico ha letto o no il tuo scritto? Credimi che è un gioco da ragazzi! Infatti basterà controllare nella tua finestra di Chat in cui hai inviato il tuo pensiero se appare la seguente dicitura “Visualizzato alle ORARIO” se non appare nulla significherà che la persona in questione non è riuscita ancora a leggere il tuo messaggio, pertanto non lo ha proprio visualizzato. Chiaramente al posto della parola “ORARIO” che ti ho scritto tutta maiuscola apparirà l’ora esatta in cui l’amico ha visualizzato il tuo scritto!

Come raffreddare il pc fisso ( computer )

Scommetto che in estate te ne sarai sicuramente accorto ma anche nel periodo invernale infatti una caratteristica del pc fisso è quella di riscaldarsi soprattutto nel periodo primaverile ed estivo! Questo fenomeno avviene soprattutto nell’alimentatore, a cosa è dovuto? In primis all’ambiente esterno, è risaputo infatti che un luogo troppo caldo genera un violento aumento della temperatura, dipende inoltre anche da quanto si sta utilizzando il pc in particolar modo da quanto tempo si sta sfruttando quel Computer. Ma come fare quindi per riuscire a raffreddare il nostro computer fisso? Esistono moltissimi metodi, c’è il metodo “fisico”, quello “elettronico”, quello dell’ “acquisto” ed infine quello dell’ “astuzia”! Il metodo “fisico” è molto semplice da attuare infatti si basa sul dare una pulita piuttosto energica alle parti interne ossia le ventoline presenti sulla Scheda Madre (Motherboard), togliere quindi la polvere accumulata nelle ventole, munisciti dunque di un cacciavite a stella, rimuovi i pannelli dal tuo cabinet ed espelli tutta la polvere depositata sugli interstizi delle ventole prestando la massima attenzione! Quello “elettronico” invece si concentra nell’utilizzare appositi programmi in grado di raffreddare il pc fisso (mi raccomando di usarli con la massima cautela), uno dei migliori (senza nulla togliere agli altri ugualmente eccellenti) è “SpeedFan” che ti permette di controllare le temperature ed eventualmente regolarle! Per scaricarlo clicca di seguito http://server3.xnavigation.net/dl/10gJnz/253/11882/defa/windows/speedfan e clicca su “Salva file” poi fai un doppio click sull’iconcina e avvia l’installazione cliccando sempre su “Next” arrivando fino a “Finish“. Adesso avvia il programma, controlla ed eventualmente gestisci le temperature interne. Il metodo dell’ “acquisto” invece consiste semplicemente nel comprare delle nuove ventole, infatti a volte può capitare che l’eccessivo calore sia determinato dal malfunzionamento di una o più di esse che non consentono di far arieggiare come dovrebbe il Computer. Per trovare quelle da comprare puoi recarti al seguente indirizzo http://www.pixmania.com/componenti-ventole/itit1_9_103_780_0_0_0_00_sg.html e scegliere quella giusta per te! Infine il metodo dell’ “astuzia” è il più subdolo infatti consiste semplicemente nell’utilizzare il tuo pc in un ambiente fresco, arieggiato, ventilato quindi all’aperto. Segui uno dei metodi che pocanzi ti ho esposto, se uno non dovesse rivelarsi corretto prova con uno degli altri.

Come raffreddare il portatile ( Notebook )

Scommetto che nei periodi estivi te ne sarai sicuramente accorto ma anche in quelli invernali infatti una caratteristica del pc portatile è che si riscalda con una facilità incredibile! Questo fenomeno avviene soprattutto nel caricabatteria e nella batteria stessa, a cosa è dovuto? In primis all’ambiente esterno, è risaputo infatti che un luogo eccessivamente caldo genera un drastico aumento della temperatura della batteria, dipende inoltre da quanto si sta utilizzando il portatile in particolar modo da quanto tempo si sta sfruttando quel Notebook, infine ma non di minore importanza dipende dal normale bisogno per intervalli di energia elettrica che collegandosi all’apposito ingresso elettrico sprigiona calore che alimenta letteralmente la pila. Ma come fare quindi per riuscire a raffreddare il portatile (Notebook)? Esistono moltissimi metodi, c’è il metodo “fisico”, quello “elettronico”, quello dell’ “acquisto” ed infine quello dell’ “astuzia”! Il metodo “fisico” è molto semplice da attuare infatti si basa sul dare una pulita piuttosto generica al portatile togliendo la polvere dagli unici circuiti interni che possono essere toccati come disco rigido e dove sono posizionate le memorie RAM. Altro del metodo “fisico” purtroppo non è possibile fare in quanto il portatile essendo uno strumento compatto non consente l’intromissione nei congegni interni. Quello “elettronico” invece si concentra nell’utilizzare appositi programmi in grado di raffreddare il Notebook (mi raccomando di usarli con la massima cautela), uno dei migliori (senza nulla togliere agli altri) è “SpeedFan” che ti permette di controllare le temperature del tuo pc ed eventualmente correggerle! Per scaricarlo clicca di seguito http://server3.xnavigation.net/dl/10gJnz/253/11882/defa/windows/speedfan e clicca su “Salva file” poi fai un doppio click sull’iconcina e avvia l’installazione cliccando sempre su “Next” arrivando fino a “Finish“. Adesso avvia il programma, controlla ed eventualmente regola le temperature interne. Il metodo dell’ “acquisto” invece consiste semplicemente nel comprare delle nuove ventole che siano più efficaci, infatti a volte può capitare che l’eccessivo calore sia determinato dal malfunzionamento di una o più ventole che non consentono di far arieggiare il Notebook. Per trovare delle ventole da comprare puoi recarti al seguente indirizzo http://www.pixmania.com/componenti-ventole/itit1_9_103_780_0_0_0_00_sg.html e scegliere quella giusta per te! Infine il metodo dell’ “astuzia” è il più subdolo infatti consiste semplicemente nell’utilizzare il tuo Notebook in un ambiente fresco, arieggiato, ventilato e meglio se all’aperto. Segui uno dei metodi che pocanzi ti ho esposto, se uno non dovesse rivelarsi corretto prova con uno degli altri.

Vedere quali sono stati i video eliminati da YouTube

Vedere quali sono stati i video eliminati da YouTube
Quante volte hai provato l’irrefrenabile desiderio di guardare almeno un frammento sottoforma di immagine del video o dei video che hai eliminato dal tuo canale YouTube?  Quanto hai sognato di poter vedere giorno dopo giorno i video che vengono eliminati dai vari “youtuber” e scoprire quindi quali sono? A queste due domande da me pocanzi formulate secondo me risponderai con un semplicissimo “Molte“e non sei l’unico, infatti si calcola che la maggioranza degli utilizzatori di YouTube prova una certa curiosità nel sapere quali sono i video che vengono censurati, eliminati e fatti sparire, è del tutto normale pensare in tale modo e non c’è da spaventarsi! Considera che ogni giorno vengono tolti di mezzo sui 20mila video in tutto il mondo e non è poco! Tuttavia oggi ti spiegherò proprio come riuscire a vedere i video eliminati da YouTube! Ebbene sì, hai letto bene, non stai nè in un sogno nè in un’altra dimensione ma sei capitato proprio nella guida giusta! Esiste infatti un sito che può essere considerato come il “Cimitero di YouTube” in cui vengono inseriti i frammenti dei video eliminati appartenenti a YouTube! Il sito in questione si chiama non a caso “YouTomb” ed è raggiungibile al seguente indirizzo http://youtomb.mit.edu/. Appena entrato noterai alla tua destra in alto la presentazione in inglese del sito in cui ti viene spiegato quello che pocanzi ti ho scritto io ossia che in tale luogo sono presenti tutti quei video eliminati per problemi vari da parte dell’utente e/o fatti sparire dallo stesso colosso di Mountain View per ragioni come violazione del Copyright e quant’altro! Più in basso troverai una lista che si aggiorna in tempo reale della quale verranno elencati in modo immediato i video caricati proprio in quell’istante da tutto il mondo all’interno di YouTube! Vedrai infatti che ne usciranno 2 al secondo! Nella parte centrale invece del sito troverai per l’appunto i video rimossi, la lista è titolata “Videos Removed for Copyright Complaint” e potrai cliccare su ciascuno per vederne le anteprime fotografiche, avendo le anteprime potrai avere tranquillamente salvarle sul tuo pc e tenerle in questo posto al riparo da occhi indiscreti!

Convertire un’immagine nel formato che desideri senza installare niente

Convertire un’immagine nel formato che desideri senza installare niente

Ti sei mai posto la domanda se esistesse la possibilità di riuscire a trasformare l’attuale formato di una immagine in quello che desideri? Io questa domanda me la sono fatta più volte ma grazie al fatto che sono un piccolo esperto informatico ho sempre trovato la corretta soluzione. Infatti esiste la possibilità di convertirla nel formato che vuoi senza dover installare nulla. Immagino che ovviamente ti starai chiedendo: “Come si fa?” La risposta è molto semplice infatti dovrai solo seguire alla lettera le mie indicazioni e alla fine riuscirai a convertire qualsiasi immagine in modo rapido e semplice! Prima di addentrarmi nella spiegazione però ho intenzione di spiegarti quali sono i formati delle immagini, i più conosciuti e utilizzati sono essenzialmente i seguenti:

Jpeg (.jpg) è un formato grafico specifico per le foto, ha la caratteristica di avere una dimensione veramente leggera inoltre la qualità è abbastanza buona;

Bimap (.bmp) è un formato estremamente pesante, ciascuna immagine in questo formato pesa moltissimo è indicata per i grafici e per i disegni, la qualità grafica è sensibilmente migliore rispetto a quella Jpeg.

Gif (.gif) è un altro formato caratterizzato dall’animazione infatti ogni Gif non è altro che un’immagine animata, “animata” significa che si muove.

Quelli che ti ho elencato pocanzi sono i formati più conosciuti e utilizzati ce ne sono molti altri tra cui il formato Tiff, Png e altri minori. Come si fa a convertire un’immagine? Se utilizzi Windows XP apri qualsiasi immagine con il programma “Visualizzatore immagini e fax per Windows”, te lo apre in modo predefinito con tale programma anche se potrebbe accadere che non te lo faccia nel caso in cui tu avessi installato un altro visualizzatore di immagini. Dopodichè dovrai semplicemente (da immagine aperta) ciccare sull’iconcina del Floppy Disk localizzata in basso, adesso ti apparirà una finestra alla dicitura “Salva come:” clicca sulla freccetta verso il basso di colore nero e scegli il formato che più rispecchia le tue esigenze! Se invece usi Windows Vista o Windows 7 ti basterà semplicemente aprire il programma “Paint” e adesso in alto clicca su “Apri”, individua l’immagine di cui vuoi cambiare il formato ciccaci sopra due volta per visualizzarla, successivamente pigia sulla scritta in alto a sinistra “File” poi su “Salva con nome…” ora scegli dalla solita finestra il formato in cui vuoi far diventare la tua immagine e il gioco è fatto!

Diventare un partner di YouTube in brevissimo tempo

Diventare un partner di YouTube in brevissimo tempo

La Partnership di YouTube è un efficentissimo strumento per guadagnare soldi infatti ottenendola accade che si ha la possibilità di monetizzare i propri video, “monetizzare” significa che si riesce a percepire qualche soldino grazie al numero di click che i visitatori dei video eventualmente faranno sulle pubblicità che appaiono. Prima di diventare un Partner (come scritto in uno dei miei manuali) è praticamente necessario avere un account in Google AdSense il quale ci aiuta a vedere quanto abbiamo guadagnato giorno dopo giorno. Come detto moltissime volte bisogna aspettare del tempo prima di diventare dei membri ufficiali di YT infatti bisogna obbligatoriamente possedere come requisito fondamentale un altissimo numero di visualizzazioni ai video (anche più di 500mila), infatti è proprio lei a mandare un’E-Mail nel caso in cui un utente fosse pronto per diventarlo. Ecco perchè consiglio di non procedere mai nel compilare il modulo ed inviare la richiesta perchè tanto è lei stessa che ci contatta! Detto questo esiste la possibilità di guadagnare dei soldini ed essere una specie di partner grazie ad un sito il quale consente tutto questo anche per chi possiede poche visualizzazioni ed ha pochi iscritti. Come si chiama? Si chiama “BuzzMyVideos” ed è raggiungibile al seguente indirizzo http://www.buzzmyvideos.com/. Per diventare un “Partner” con loro dovrai avere un requisito fondamentale ossia nessun tipo avvertimento quindi tutti e tre i pallini verdi senza nemmeno un rosso, per controllare il tuo stato dell’account accedi prima di tutto al tuo canale poi clicca di seguito http://www.youtube.com/account?feature=mhee, in basso troverai i tre pallini, dovranno essere necessariamente verdi altrimenti non puoi far richiesta. Adesso, vai sul sito che ti ho pocanzi scritto quindi BuzzMyVideos e pigia su “SIGN UP NOW!” è un rettangolo di colore giallognolo! Ora riempi tutti i campi richiesti, aiutati con il dizionario della lingua inglese se non sapessi qualche parola e clicca su “Sign Up!“, in 2-3 giorni di tempo riceverai la risposta e con buona probabilità guadagnerai qualche soldino!

Comprendere che cosa sia un Poke di Facebook

Comprendere che cosa sia un Poke di Facebook
A quante persone non è capitato di ritrovarsi un messaggino nella propria Home di Facebook con su scritto “Nome Cognome ti ha inviato un Poke”? A me avendo più di 3mila amicizie è capitato moltissime volte e ogni volta rispondevo al famoso Poke di Facebook inviato da uno dei miei amici restituendolo. Ma che cos’è questo Poke “facebookiano”? A cosa serve e come si invia? Non è altro che un modo per farsi vedere, un modo per farsi notare, per dire: “Eccomi amico mio, io son quì, mi vedi, mi leggi?” Avete presente quando siete collegati su Messenger di Microsoft ed un vostro amico vi invia un trillo? Può essere considerata la stessa cosa con il Poke, possiamo definirlo come una sorta di trillo in cui ci si riesce a far vedere e ci si riesce a rendere visibili con gli altri. Non è una cosa brutta anzi, è un modo per far sapere al tuo amico o alla tua amica che in quel momento magari lo stai pensando, è come il famoso squilletto che andava di moda diversi anni fa, nel momento in cui la persona lo riceveva sapeva che proprio in quel momento il chiamante stava pensando a leilui. Così è il Poke, può essere definito come “il trillo di Messenger” o anche come lo “squilletto del pensiero”. Come si invia? Dopo essere entrato nel profilo della persona a cui mandarlo un click sulla rotella dell’ingranaggio presente vicino alle generalità della persona ed un click su “Poke…” avrai mandato il Poke!

Capire cos’è e a cosa serve il pulsante “Mi sento fortunato” di Google

Capire cos’è e a cosa serve il pulsante “Mi sento fortunato” di Google
Quanti di voi hanno cliccato su Google il famoso rettangolo “Mi sento fortunato” posto alla destra di quello per fare le ricerche denominato “Cerca con Google“? Molti vero? Anche io e non vi nascondo che ogni tanto mi ci diverto nel cliccarlo, ma a cos’è e soprattutto a cosa serve? Lo scoprirete leggendo il manuale di oggi, infatti, vi spiegherò qual’è la sua funzione. Prima di tutto mi preme ricordare che Google è uno dei più sfruttati motori di ricerca senza nulla togliere ai suoi “colleghi” che sono eccezionali anche loro, nelle ricerche però diciamo che viene utilizzato maggiormente il colosso di Mountain View (California). Con il passare degli anni Google si è evoluto e ampliato sempre di più fino a diventare un mondo a sè in cui ognuno è libero di trovare ciò che vuole con una rapidità disarmante! Ma veniamo al dunque, a che serve questo “Mi sento fortunato“? Altro non fa che visualizzare il primo risultato della ricerca che effettuate mettendolo per l’appunto al primo posto. Può essere considerato utilissimo in quanto ci consente di risparmiare moltissimo tempo e di conseguenza nel caso in cui andassimo veloci grazie a questo pulsante di grande popolarità potremmo arrivare subito al risultato che ci occorre senza dover stare a sfogliare le migliaia di pagine che vengono proposte. La funzione principale è proprio quella pocanzi esposta ma vi dico anche che esiste la possibilità di visualizzare dei trucchetti simpatici scrivendo un determinato testo e cliccando proprio quel tasto! Per scelta personale non ho intenzione di elencarveli ma basta andare in Google e cercare “combinazioni mi sento fortunato“, qualcosa sicuramente uscirà fuori!

Indicizzare il tuo Blog

Indicizzare il tuo Blog

Spesso la parola “indicizzare” viene definita in modo errato da coloro che hanno poca dimistichezza con l’informatica tuttavia riuscire a comprendere nonchè descrivere questa parola non è affatto difficile e richiede solo un po’ di impegno. Infatti il significato è molto semplice da presentare, è per l’appunto il parametro indicativo grazie al quale si riesce a quantificare la popolarità del proprio Blog o sito. È una caratteristica fondamentale per capire fino in quale luogo del nostro paese ed eventualmente del mondo è arrivata la nostra creazione, avendo una stima approssimativa delle visite ricevute, si riesce anche a comprenderne la visibilità e gli aspetti legati a tale fattore. Per ampliarla bisogna scrivere qualcosa che catturi l’attenzione altrui, al tempo stesso sia utile, sia stata scritta totalmente da te e la tua creazione dev’essere iscritta a tutti i motori di ricerca italiani, solo così è possibile ottenere del successo. Esiste però anche un modo molto più facile attraverso cui si riesce a proporre i tuoi contenuti ad una vasta quantità di pubblico che ha la possibilità di leggere ciò che hai scritto. In che modo? Semplicemente sfruttando il servizio denominato “Paperblog“, che cos’è nella fattispecie? “Paperblog” altro non è che una sorta di grande contenitore multimediale in grado di raccogliere tutti gli articoli che una persona pubblica nel proprio Blog e proporli per l’appunto in tale sito, cossicchè una volta che un utente decida di voler trovare qualcosa, questo qualcosa sarà molto probabile che venga rintracciato proprio su “Paperblog“. I frequentatori di questo prestigioso magazine virtuale sono parecchi e sicuramente noteranno nonchè leggeranno ciò che tu proporrai. Per accedere a Paperblog e prendere visione della Home Page puoi entrare cliccando di seguito http://www.paperblog.com/. Ti apparirà istantaneamente una cartina dell’Europa tu ovviamente clicca il paese di appartenenza quindi l’Italia oppure nel caso in cui tu fosti di un’altra nazione clicca il relativo paese. Adesso, in alto a destra troverai due diciture importanti la prima in cui potrai effettuare la registrazione al sito e la seconda in cui proporrari il tuo Blog, dopo averne liccata una delle due riempi nel dettaglio tutte le indicazioni che ti vengono proposte fino a completare l’iscrizione. Una volta compilato il tutto ti arriverà un’E-Mail fornita al momento dell’iscrizione che dovrai cliccare al fine di confermare la tua identità e poi ogni volta che aggiungerai un nuovo intervento al tuo Blog esso apparirà dopo pochi minuti (il tempo di controllare che l’articolo sia conforme alle norme della Community) nella Home Page di Paperblog! Nel momento in cui esso apparirà un sostanzioso gruppo di persone lo leggerà e nel caso in cui tu avessi aggiunto un Virgilio Banner guadagneri dei soldi per ogni visita ottenuta!